Come si realizza il Fumetto delle feste

Editoria
Come si realizza il Fumetto delle feste

Per realizzare un fumetto dedicato, si fa capo alla mediateca nella quale si selezionano gli elementi affinché si possa strutturare una storia.La scelta di raccontare una storia ricade sui dati selezionati e, si decide se l’argomento/racconto potrebbe interessare il lettore. Non tutte le rappresentazioni festive hanno un andamento complesso da cui poter scrivere una trama legata alla complessità della macchina festiva nella quale gli organizzatori diventano loro stessi i narratori del la storia legato allo svolgimento festivo. Una volta raccolti i dati, da libri e riviste, interviste, foto e video si stende una scaletta preliminare alla quale si aggiungono sempre di più informazioni man mano che si va avanti nel lavoro. Si forma così una prima bozza scritta, nel quale sono presenti anche le battute dei protagonisti che diventano essenziali per il racconto. Poi la bozza scritta viene corretta e letta da più collaboratori per apportare le prime correzioni ma anche per decidere se il racconto funziona. Intanto in base alla scaletta si iniziano a scegliere le immagini dalle video riprese, nel nostro caso, dalle foto digitali o da scannerizzare oppure da internet sui siti web specializzati. Inizia così tutta la costruzione vera e propria del racconto da inserire in cartelle numerate che fanno riferimento a quello che è scritto sulla scaletta. Poi si inizia ad inserire nel racconto scritto le varie didascalie, distribuendole nei riquadri; intanto si scelgono le immagini che vengono sottoposte elettronicamente alla “cartonizzazione, facendoli diventare un vero e proprio disegno grafico oppure disegnati a matita. A questo punto si sistemano i disegni nei vari riquadri associandoli alle didascalie e dove ce n’è bisogno, si mettono nei ballon (nuvolette) con la battuta scritta del personaggio riprodotto nel disegno, che sta parlando. Una vota completate le pagine, si distribuisce ai vari collaboratori la bozza per essere letta ed eventualmente notare se le immagini sono coerenti con le didascalie. Nell’eventualità, dopo aver apportato tutte le dovute correzioni, si manda il lavoro in pre-stampa e solo alla fine si manda il tutto per la stampa definitiva per poi partire per la distribuire al pubblico.